Il toro del contadino

pubblicato in: Barzellette | 0

In un paesino montano c’è solo un toro di proprietà di un contadino che tutti devono pagare per far montare le loro vacche dal toro. Un giorno, in consiglio comunale, si vota per comprare questo toro per farne un bene pubblico. Tirando il prezzo per giorni e giorni, riescono alla fine a comprare il toro dal contadino, ma quando si tratta di montare le vacche il toro non ne vuole sapere. Disperati, gli altri contadini ed il sindaco si recano dal contadino, vecchio padrone del toro, e gli chiedono il perché di tale comportamento del toro. Al che, il contadino va dal toro, che sta brucando tranquillamente l’erba, e gli domanda: We toro, perché non fai più il tuo dovere? Ed il toro gli risponde: We cretino, adesso sono impiegato comunale!!! 

ECCONE UN’ALTRA

In una casa squilla il telefono, ma non c’è nessuno tranne il cane. Squilla, squilla, squilla e alla fine il cane si stufa, si arrampica sul mobile, dà una zampata al telefono rovesciando la cornetta e abbaia. La voce al telefono dice: Pronto? E il cane risponde: Bau! Di nuovo la voce al telefono: Pronto? Ma chi è che parla? Non si capisce niente! Al che, il cane si arrabbia e risponde: Bauuu! B come Bologna, A come Ancona, U come Udine!!! 

25 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.