La ragazza e il pigiamino dell’amore

pubblicato in: Barzellette | 0


Una giovane ragazza si è appena sposata e dopo qualche giorno la madre la va a trovare nella nuova casa.Quando la donna suona alla porta,apre la figlia totalmente nuda,e la madre resta senza parole.A questo punto la madre dice:Cosa ci fai tutta nuda? Dove stai andando?La figlia risponde: Ma mamma,questo è solamente il pigiamino dell’amore, pensavo fossi Giovanni!L’anziana donna resta così impressionata da questa nuova tecnica e cerca di seguire l’esempio della figlia.La sera, pochi minuti prima che il marito vada a letto, si dirige verso la camera da letto, si spoglia e si fa trovare nuda sul letto. Quando il marito entra nella camera da letto esclama: Ma che cosa ci fai tutta nuda sul letto? Dove credi di andare? La donna risponde: Caro, questo è il pigiama dell’amore! A questo punto il marito dice: E beh! Non potevi dargli  prima na stirata?? 

ECCOVI SUBITO UN’ALTRA BARZELLETTA

C’è un re, che vuole dare in sposa sua figlia. L’avrebbe sposata il ragazzo che fosse riuscito a superare tutte le prove da lui inventate. Purtroppo non ci riusciva nessuno, perché le prove erano troppo difficili e tutti i pretendenti morivano prima di raggiungere la fine. Il re si stanca di questa situazione e decide di dare la figlia in sposa a chi dei tre ragazzi che si erano presentati avrebbe raccolto più palline da ping-pong entro il giorno dopo. I tre ragazzi partono, e la mattina dopo torna il primo con una grande sacca piena di palline! Ho girato tutta l’america e ho trovato queste… Poco dopo arriva il secondo pretendente con due sacche piene di palline da ping-pong. Ho girato tutta l’Africa e l’Europa per queste…. Per ultimo arriva il terzo, pieno di graffi, ferite,tagli, ansimante con due palle giganti e pelose in mano… Il re gli chiede: che hai fatto? Dove sono le palline da ping pong? Lui, sbalordito: Palle da ping pong??? Avevo capito king kong…. 

ECCONE UN’ALTRA

In un tribunale l’accusa chiama il suo primo testimone alla sbarra. È una vecchia signora conosciuta da tutti in città. L’avvocato dell’accusa chiede: Signora Smith,sa chi sono? E la signora: Certo, ti conosco fin da quando eri piccolo,quando scorazzavi per la città rompendo le vetrine dei negozi,tirando sassi a cani e a gatti. Crescendo mi hai molto deluso,hai avuto un sacco di fidanzate tradendole tutte ed eri noto per raccontare balle a tutti.Ti credi importante,ma per me sei solo un poco di buono,e certo,ti conosco bene! L’avvocato della controparte gongola perché vede già vincere la causa dopo che la testimone dell’accusa si è espressa così duramente.Ma l’avvocato dell’accusa,anche se sconcertato dalle parole della donna,si riprende e chiede alla vecchia signora:
Signora Smithe l’avvocato della difese lo conosce? La donna risponde subito e in modo chiaro:Certo che lo conosco ed è ancora meno raccomandabile di te.Lo conosco da quando era piccolo e anche lui andava in giro a fare scherzi alle vecchiette.Poi crescendo è addirittura peggiorato divenendo un piccolo delinquente: falso, imbroglione, ubriacone e bigotto. E so anche che come avvocato è una schiappa: perde tutti i suoi processi A questo punto il giudice chiede ai due avvocati di avvicinarsi a lui e sotto voce dice loro:
Se per caso a uno di voi due viene in mente di chiedere alla signora Smith se mi conosce giuro che vi spedisco di filato in galera per oltraggio alla magistratura! 

SE TI SONO PIACIUTE CONDIVIDILE CON I TUOI AMICI

26 Condivisioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.